Priapismo - erezione lunga Dolorosa - uomopronto.net

Priapismo – erezione lunga Dolorosa

erezione

La maggior parte degli uomini sogna di avere un’erezione di lunga durata durante i rapporti sessuali per soddisfare i partner, ma a volte le cose non funzionano come previsto. Il pene umano è progettato per essere rilassato quando non viene stimolato sessualmente. Tuttavia, se è retto senza essere sessualmente stimolato, c’è un problema. Questo problema o malattia si chiama priapismo. Questo articolo dovrebbe informarti di quanto segue:

  • Tutto ciò che il priapismo porta e il suo genere.
  • Le cause del priapismo.
  • Sintomi ed effetti della malattia chiamata priapismo.
  • Domande frequenti.
  • Possibile terapia per trattare e curare questa sindrome.

Che cos’è il priapismo?

Il priapismo è una malattia caratterizzata da un allargamento o erezione dolorosa e persistente del pene che si verifica senza una precedente stimolazione sessuale. Questa malattia si verifica negli uomini e può essere dovuta a degli effetti collaterali dell’assunzione di alcune compresse contenenti sostanze sintetiche per dilatare permanentemente i vasi sanguigni del pene. Viene comunemente definita disfunzione erettile di natura vascolare. In parole povere, si può dire che il priapismo è la manifestazione dell’organo sessuale dell’uomo, senza la volontà o senza stimoli sessuali. Mentre la causa della forma primaria di priapismo è sconosciuta, altri tipi di sindromi possono essere dovuti al meccanismo di occlusione venosa disturbata e/o ad altre forze esterne.

Tipi di priapismo

  • Priapismo idiopatico primario: la causa non è nota.
  • Priapismo secondario: questo è causato dalla somministrazione di farmaci per via endovenosa che influenzano l’erezione o dalla somministrazione orale di medicinali che influenzano la libido o l’erezione.
  • Priapismo causato dalla somministrazione di altri medicinali che influenzano la circolazione o il sistema nervoso centrale.
  • Priapismo nelle malattie ematologiche.
  • Priapismo dovuto a disturbi e problemi neurologici.
  • Priapismo post-traumatico e priapismo dovuti a disturbi locali.
  • È interessante notare che le donne possono soffrire anche di una condizione simile chiamata clitorismo.

Sintomi

I sintomi sono molto facili da osservare. Una condizione di erezione dolorosa prolungata del pene senza stimolazione sessuale. Questo tipo di erezione è associato ad un forte dolore che si verifica nell’area dell’apporto vascolare al pene, ma il glande e il tessuto spugnoso sono liberi dal solito gonfiore.

I seguenti sintomi sono del priapismo veno-occlusivo:

  • Erezione molto dolorosa e dura, poiché non vi è alcun flusso sanguigno improvviso al pene, ma piuttosto un deflusso problematico da esso, di conseguenza l’erezione è più statica e sensibile al tocco.
  • Un’erezione molto dura e incontrollabile come questa può successivamente diffondere dolore mentre il pene si rilassa.
  • Nel secondo tipo, il priapismo arterioso, l’erezione è meno dolorosa, più elastica e meno rigida. Ciò è dovuto all’aumento del flusso sanguigno al pene. Tuttavia, la condizione è più dinamica, non ci sono problemi con il drenaggio.
Processo di erezione

Cause e fattori di rischio del priapismo

Queste cause e il fattore di rischio per il priapismo dipendono dal tipo di malattia di cui stiamo parlando. In generale, un’erezione permanente e dolorosa è principalmente causata da problemi circolatori dovuti ad altre diverse influenze, come evidenziato di seguito:

Effetti dei farmaci per la disfunzione erettile: l’uso endovenoso o orale di farmaci per la disfunzione erettile sintetica può essere uno degli effetti collaterali che causano la disfunzione erettile. Questo è un effetto collaterale meno comune, ma questo rischio persiste come indicato dai produttori sulla confezione del prodotto.

Altri medicinali: Alcuni altri medicinali associati al sistema nervoso centrale, antidepressivi, benzodiazepine, warfarin, eparina, antiipertensivi e alcuni specifici preparati penieni localmente utilizzati sono anche fattori di rischio e possibili cause.

Fattori neurologici: in alcuni casi, il priapismo può anche essere dovuto a determinate malattie e fattori legati al sistema nervoso. Ad esempio, la sindrome caudale ha un’area specifica all’estremità inferiore del midollo spinale. Anche la meningocefalite e la stenosi della colonna vertebrale sono fattori di rischio.

Disturbi ematologici: poiché il priapismo è causato da un disturbo circolatorio, può verificarsi anche in alcuni disturbi ematologici. L’evento più frequente è stato osservato in associazione con anemia falciforme, leucemia e trombocitemia. Un accumulo di componenti del sangue patologicamente alterati è un rischio.

Disturbi e problemi locali: un altro gruppo di fattori correlati al priapismo comprende alcuni problemi, disturbi e malattie locali. Questi possono essere, ad esempio, tumori, formazione di coaguli locali o metastasi tumorali da un’altra area al pene, al perineo o all’uretra.

Diagnosi di priapismo

Qualsiasi erezione del pene senza apparente stimolazione sessuale associata a più o meno dolore è il sintomo principale o la diagnosi di priapismo. Se si verificano questi sintomi, si consiglia di consultare immediatamente un medico.

Nella diagnosi di priapismo, vengono utilizzate le seguenti procedure:

Anamnesi: in primo luogo, è necessario effettuare una ricerca approfondita per comprendere sia i sintomi presenti sia i possibili fattori di rischio esterni che possono causare priapismo.

Esame fisiologico: la conoscenza della storia del paziente è seguita da un esame fisiologico incentrato sul test di palpazione per scoprire quale tipo di priapismo è presente.

Test di laboratorio: parte della diagnosi è anche la raccolta di sangue dai corpi cavernosi e l’esame di ABR dal sangue capillare. È anche possibile un test tossicologico sulle urine.

Esami di imaging: viene eseguito un esame ecografico dei vasi del pene o un esame radiografico con agente di contrasto per comprendere il danno al tessuto del pene.

È molto utile consultare un medico, anche se sono presenti tutti i sintomi riscontrati sul priapismo, poiché in alcuni esami potrebbe essere necessario adottare altre misure correttive, ad es. Come raffreddamento del pene e somministrazione di una puntura intracavernosa.

Trattamenti del priapismo

Nel priapismo, evitare di usare tecniche che non sono prescritte dal punto di vista medico. Dovresti consultare immediatamente un medico. L’uso del ghiaccio sul pene può peggiorare la condizione se il medico non ha consigliato di farlo.

Ecco alcune utili procedure mediche per affrontare il priapismo:

  • Primo intervento: non appena il paziente arriva, il medico fa i primi passi per diagnosticare e confermare il priapismo. Esami fisiologici e prelievi di sangue devono essere eseguiti per determinare quali corpi toracici sono coinvolti e la diagnosi può essere confermata di conseguenza. Dopo aver confermato la diagnosi, deve essere istituito il meccanismo per il trattamento del priapismo. Parte dell’azione iniziale, quindi, è determinare se il priapismo è arterioso o venoso. Successivamente, a seconda del tipo, viene scelta una diversa forma di trattamento chirurgico conservativo e invasivo. L’aspetto temporale del trattamento dipende anche dal tipo di meccanismo da somministrare, poiché il prisma veno-occlusivo è di solito molto più veloce.
  • Terapia conservativa ed embolizzante: dopo i primi passi e la conferma della diagnosi, viene eseguito il primo raffreddamento localizzato del pene. Questo viene fatto rivestendo il pene con sacche ghiacciate per alleviare le manifestazioni più intense. Quindi viene eseguita una puntura intracavernosa per ridurre la messa a fuoco effettiva e quindi alleviare il corpo pungente. Successivamente, l’adrenalina e il blu di metilene vengono co-somministrati con una puntura per ripristinare il tono della muscolatura liscia e legare l’ossido nitrico al di fuori del tessuto erettile. Se si tratta di un priapismo ad alto flusso, viene eseguita anche l’embolizzazione dell’arteria peniena. Di norma, per l’embolizzazione viene utilizzato un coagulo autologo di 3 ml e schiuma di fibrina.
  • Soluzioni chirurgiche: la terapia chirurgica deve essere eseguita se il trattamento conservativo o la procedura non invasiva falliscono. Esistono fino a 6 metodi che possono essere utilizzati singolarmente o successivamente se il metodo precedente ha dato esito negativo. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, è necessario un intervento chirurgico per il priapismo venoso.

Domande frequenti

Il priapismo è sicuramente una delle malattie più dolorose e scomode per gli uomini che colpisce direttamente la loro erezione. Molti forum su Internet sono quindi pieni di domande, soprattutto riguardo alle manifestazioni e alle possibili conseguenze della situazione. Ecco le domande più frequenti:

Quale fascia d’età ha il più alto tasso di priapismo?

L’incidenza più elevata è stata riscontrata nell’adolescenza o negli uomini di mezza età di età compresa tra 40 e 50 anni. In generale, nel nostro paese abbiamo segnalato solo pochi casi all‘anno.

L’assunzione prolungata di Viagra e medicinali simili può causare priapismo?

Sì, il priapismo potrebbe essere causato dagli effetti collaterali dei farmaci sinteticamente fabbricati come il Viagra, poiché questi farmaci causano il flusso sanguigno nella regione del pene degli uomini.

Alcune sostanze tossiche possono contribuire al priapismo?

Come ho letto in pubblicazioni specializzate, alcune sostanze che influenzano il sistema nervoso centrale e l’intero sistema nervoso possono aumentare il rischio di priapismo, ma non è sempre così. Anche l’alcol e alcune droghe come la marijuana e la cocaina possono contribuire al priapismo.

Quando dovrei vedere un medico per i primi sintomi?

Dovresti andare dal medico il più presto possibile, perché più tardi vai da un medico e inizi con il trattamento specialistico, maggiore è il rischio di complicanze. Nel caso del priapismo del tipo più frequente, il priapismo veno-oclusivo può causare danni irreversibili al tessuto infiammatorio già dopo 24 ore.

Come si può prevenire il priapismo?

La prevenzione è semplice se si evitano possibili controindicazioni e si minimizza il fattore di rischio sopra elencato prima di assumere medicinali fabbricati sinteticamente con inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5.

Come agiscono i farmaci contro il priapismo?

La somministrazione di farmaci è una parte più conservativa del trattamento del priapismo e non un’alternativa isolata. Una delle principali cause del priapismo è la medicina erettile, la maggior parte delle quali è prodotta sinteticamente. Gli antidolorifici possono essere somministrati per via orale e il trattamento continuerà in caso di recidiva o interruzione persistente dell’intervento. Tuttavia, il trattamento principale prevede la somministrazione endovenosa di farmaci mediante iniezione diretta nelle estremità sessuali e terapia chirurgica.

Ho usato pillole erettili che non sono prescritte.

Non devi preoccuparti del priapismo se usi ingredienti naturali invece di sostanze sintetiche per stimolare l’erezione. Sebbene non sia un mezzo ideale o alternativo per trattare professionalmente la disfunzione erettile, è un mezzo per raggiungere una migliore erezione. Raccomando farmaci naturali senza ricetta con estratti vegetali per ottenere un’erezione stabile e aumentare la libido.

Queste pillole fatte con ingredienti naturali hanno altri benefici come:

  • Possono essere acquistati senza prescrizione medica perché non contengono sostanze sintetiche.
  • La tua identità può rimanere anonima quando acquisti su Internet per averli a casa tua.
  • È possibile prolungare l’assunzione del medicinale di oltre 6 mesi senza effetti collaterali. A differenza dei farmaci sintetici, che tendono ad avere effetti collaterali per un lungo periodo di tempo.
  • La medicina sintetica influenza non solo l’erezione, ma anche l’eiaculazione, l’appetito sessuale e la fertilità.
  • L’uso a lungo termine di medicinali a base di estratti di piante è importante per ottenere gli effetti desiderati. Gli effetti desiderati possono essere visibili dopo uno o due mesi.

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *